Shopping Cart

Nessun prodotto nel carrello.

Ceramiche di Grottaglie: Cosa sono

Ceramiche Grottaglie un’arte antica

Le Ceramiche di Grottaglie sono manufatti realizzati in argilla, materia prima abbondantemente presente nel territorio, e grazie alla lavorazione di abili maestri prendono vita oggetti unici, nella omonima cittadina della provincia di Taranto, Grottaglie.
La ceramica di Grottaglie Puglia, ha testimonianze a partire dall’antichità, in epoca medioevale, si hanno testimonianze della presenza di manufatti realizzati con la creta che il territorio dava a disposizione.

Ceramiche a Grottaglie

Grottaglie è la città delle ceramiche pugliesi. Situata ad oriente dal mare Jonio, lungo la Via Appia, e non molto lontana dal suo capoluogo che è Taranto. Si trova a ridosso della Valle d’Itria, e viene chiamata la città delle molte grotte, in cui spesso all’interno troviamo laboratori di maestri ceramisti con le loro botteghe. Ma più di tutto Grottaglie è molto famosa proprio per il suo centro storico dedicato interamente alle ceramiche.   

La nascita di Grottaglie

Grottaglie è un luogo ricco di storia, nei cui manufatti di ceramica si testimoniano le tappe e la cultura. Le prime testimonianze risalenti all’uomo sono più antiche di quanto possiamo immaginare. Territorio costituito da grotte e da gravine, già nell’era del Paleolitico, l’uomo abitava questo territorio, più precisamente nell’aree di pezza Petrosa e Riggio, vicinissime al centro odierno.  Grottaglie, secondo alcuni studi, nacque da gruppi di abitanti che si spostarono dalla città di Rudiae, città messapica distrutta dai barbari. Le prime testimonianze della città di Grottaglie risalgono al Medioevo. Il suo territorio è ricco di grotte, infatti vennero abitate dalla popolazione di quel tempo, facendole diventare le proprie case. Questo territorio non fu abitato solo dagli abitanti che si spostarono dalla città sopra citata, ma anche da abitanti della vicina Taranto e villaggi limitrofi che cominciarono ad essere saccheggiati da Saraceni e Goti. Siamo intorno all’anno 1000 d.C. e così si iniziò a dare vita al centro abitato di Grottaglie. A seguire, nel XV secolo, proprio per evitare invasioni da parte di altri popoli, il centro di Grottaglie fu fortificato con mura possenti e furono realizzati anche il Castello e la Chiesa Matrice.  

La prima ceramica

La ceramica in Puglia risale all’epoca dell’uomo delle caverne, non si sa esattamente dove tra Murge e Gargano, in cui casualmente inizio a impastare il fango con l’argilla utilizzando l’acqua e lasciandolo ad essiccare al sole. Da lì si accorse che quello che aveva ottenuto era diventato duro quasi come una pietra, e allora iniziò a modellarlo con il cavo delle mani tanto che riuscì a creare la prima ciotola che utilizzò per attingere all’acqua. In seguito con l’uso delle unghie riuscì a creare le prime decorazioni. Bene, da allora che l’uomo non si è più fermato, anzi ha sempre migliorato le sue creazioni, e grazie alla realizzazioni di strumenti come il tornio, la produzione è andata sempre migliorando, fino ad arrivare ai giorni nostri.

Grottaglie città artistica

La ceramica di Grottaglie è una tradizione che si tramanda di generazione in generazione, rendendola città artistica proprio perché la maggior parte dei cittadini grottagliesi è impiegata nella lavorazione della ceramica, tramandandola ai propri figli e ai propri nipoti, avendo sempre un seguito ormai da secoli.

Il quartiere delle Ceramiche di Grottaglie

La ceramica Grottagliese

La ceramica di Grottaglie ormai è diventata famosissima in tutto il mondo. Usata già in epoca antichissima, i primi manufatti risalgono ai tempi del Medioevo, le ceramiche negli anni vengono conosciute e apprezzate anche al di fuori del territorio grottagliese, e con l’avvento del commercio online, vengono esportate in tutto il mondo.
La ceramica Grottagliese viene suddivisa in tre categorie, abbiamo:
– l’arte capasonara per la realizzazione dei Capasoni simbolo di abbondanza per la conservazione del vino, olio e acqua (ormai sostituita dalla produzione industriale di plastiche);
– l’arte faenzara, originaria di Faenza, per la produzione di maiolica bianca, con le rappresentazioni più tipiche, come il galletto ruspante;
– e l’arte moderna.

Le maioliche con il galletto pugliese
Set di tazzine e zuccheriera con gallo in Ceramica di Grottaglie

Museo della Ceramica di Grottaglie

L’arte della ceramica di Grottaglie come detto, ha una storia antichissima, e lo dimostrano i magnifici reperti del Museo della Ceramica. Le sue radici affondano fin dal medioevo. L’artigianato figulino, per secoli settore trainante della vita e del commercio di Grottaglie, è qui rappresentato da circa 400 manufatti che coprono un arco cronologico che va dal VIII secolo a.C. sino ai giorni nostri. Ma Grottaglie non è l’unico centro pugliese ricco di ceramica, ci sono altri centri storici per la ceramica che purtroppo oggi non vedono più praticare quest’abile arte.

Ceramiche Grottaglie online

La ceramica pugliese Grottaglie è riuscita ad arrivare ed essere apprezzata ovunque e oggi grazie alle nuove tecnologie viene presentata online riuscendo ad essere spedita in ogni luogo. Una novità che negli ultimi anni, raggiunge i propri appassionati in tutto il mondo senza muoversi dalle proprie case. Con pugliapackshop.com potrai scoprire nella sezione Artigiani, tantissimi oggetti realizzati con la ceramica di Grottaglie. Troverai tantissime idee regalo e non solo anche utensili per dare un tocco di pugliesità alla tua cucina. Per non parlare del bellissimo effetto schizzato smarmoriato tanto di moda. Cosa aspetti scopri subito tutto sull’arte della ceramica di Grottaglie.

Servizio di piatti effetto smarmoriato verde ramina in Ceramica di Grottaglie in vendita su pugliapackshop
Piatto da portata in ceramica di Grottaglie 28cm effetto schizzato pugliapackshop
Caraffa vino effetto macchiato verde ramina da 1lt in Ceramica di Grottaglie in vendita su Pugliapackshop